Come neutralizzare un collega negativo

Per raggiungere grandi obiettivi a lavoro c’è bisogno di essere circondati da persone giuste, ma spesso non è così… Avete mai avuto a che fare con un collega “negativo”?

Parliamo di quella persona che :

– Si lamenta di qualsiasi cosa, sempre. Spesso senza un vero motivo e soprattutto senza dare mai una soluzione costruttiva al problema che si affronta.

– È egocentrico all’inverosimile: cerca di dirottare tutta l’attenzione e gli apprezzamenti su di sé. Raramente elogia gli altri e vede il mondo attraverso i filtri della sua psiche, senza minimamente considerare punti di vista differenti.

– Non ha veri obiettivi, denigra il successo altrui cercando di sminuire gli altri per sentirsi meglio.

Una volta individuati i colleghi da “evitare” passiamo a qualche consiglio su come neutralizzarli:

1) Non farti travolgere dalla sua negatività, se parte con “momento del lamento” chiedigli come risolverebbe lui il problema…cerca di spostare l’attenzione sui fatti e non sulle (sue) sensazioni negative.

2) Ignora le notizie negative: se ci concentriamo troppo sulle sue paranoie ci faremo travolgere dalla sua aurea pessimista…concentrati mentalmente sulle soluzioni, così ti sentirai più sicuro ed efficiente.

3) Ad ogni sua esternazione negativa rispondi con calma e decisione, mai con aggressività: di solito siamo portati a farci trascinare allo scontro da una persona del genere, ma se riusciamo ad essere distaccati emotivamente riusciremo a rispondere con sicurezza e decisione alle sue provocazioni, spegnendo sul nascere eventuali disaccordi.

4) Seleziona le persone con cui condividi gran parte del tuo tempo…può sembrare ovvio, ma spesso anche in maniera inconscia siamo noi con i nostri atteggiamenti a dare importanza a persone che non la meritano…seleziona i colleghi con cui parlare di te e delle problematiche lavorative ed evita accuratamente chi non ti aiuta a trovare delle soluzioni ma che utilizza le tue paure solo a suo vantaggio.

(Visto 48 volte)